Search

Alluce valgo: trattamento mininvasivo

Dr. Fabio Treia

L’Alluce valgo,

i cui effetti risultano decisamente invalidanti nella quotidianità, è una delle patologie più diffuse a carico del piede.

È caratterizzato da una deformità dell’alluce che comporta una deviazione laterale della falange, con lussazione dei sesamoidi, due piccole ossa entro le quali si trova  l’articolazione dell’alluce. In genere, questa deformità è accompagnata da una tumefazione dolente della parte interna del piede.

Cause

Può essere ereditario, ma più spesso causato da condizioni come: malattie reumatiche, patologie neuromuscolari, interventi chirurgici e particolari conformazioni del piede come il piede piatto.

Trattamento chirurgico mininvasivo

Per risolvere defintivamente il problema dell’alluce valgo, oggi si fa ricorso alla chirurgia mininvasiva, che ha il pregio di abbreviare i tempi del recupero funzionale e di abbattere il rischio di complicanze.

Questa nuova tecnica utilizza dei piccoli forellini cutanei attraverso i quali vengono introdotte delle frese con cui si eseguono delle osteotomie (tagli dell’osso) per correggere le deformità e la fastidiosa cipolla. Tale tecnica innovativa non prevede, contrariamente alle altre metodiche in uso, l’utilizzo di alcun mezzo di stabilizzazione esterna (fili metallici semi rigidi) o interna (viti o placche), ma semplici fasciature applicate mediante una metodica specifica.